Passionate People

Esperienze, racconti, emozioni

di un mondo senza barriere.

5 consigli per i genitori con disabilità!

Essere genitori non è facile, in più se sei un genitore in carrozzina, le cose si fanno ancora più difficili!


In questo articolo ti suggeriamo 5 semplici consigli per affrontare la vita quotidiana da genitore!


La sicurezza prima di tutto!


Non è solo una frase fatta, ma è la realtà! Più i bambini sono piccoli e maggiori attenzioni bisogna avere nei loro confronti, perché il pericolo è sempre dietro l’angolo. Ad esempio, se sei in casa da solo con un bambino piccolo, chiudi a chiave eventuali porte o finestre che potrebbero essere un pericolo per il tuo piccolo!


Affrontare eventuali emergenze

Come accennato prima, il pericolo è sempre dietro l’angolo. Preparati un piano per affrontare eventuali emergenze che si possono verificare in casa. Se tuo figlio cade e si fa male abbi sempre pronto il cellullare con i numeri per l’emergenza, 118, il numero della guardia medica oppure il pediatra di riferimento! Sembra una cosa ovvia, ma in quei momenti il panico e l’ansia la fanno da padrone!


Instaura legami forti


Il fatto che tu sia in carrozzina, non significa che non sei in grado di educare tuo figlio. Instaura un rapporto sempre più forte con tuo figlio. Aiutalo con i compiti, organizza delle piccole gite in famiglia e crea un dialogo costruttivo con loro! Non farti fermare dalla tua disabilità! Se eri un bravo genitore prima lo sarai anche dopo un evento traumatico!


Fissa delle regole

Se sei un genitore in carrozzina, non significa che tu non debba rimproverare i tuoi figli quando sbagliano! In determinate situazioni è necessario usare il pugno duro, così facendo i tuoi figli capiranno i loro errori e impareranno a non commettere una seconda volta lo stesso errore. Abituali fin da piccoli che dopo ogni azione, ci sono sempre delle conseguenze!


Chiedi aiuto!


Se la vostra condizione fisica, vi impedisce di educare i vostri figli, non vergognatevi, chiedete aiuto! L’educazione dei figli ruigurad in prima linea i genitori, ma anche nonni, zii e cugini, devono dare il loro contributo!


Buona Fortuna!