Passionate People

Esperienze, racconti, emozioni

di un mondo senza barriere.

Disabilità e mondo del lavoro: come affrontare un colloquio di lavoro al meglio!

carrozzina - lavoro - disabilità

Sei una persona disabile in cerca di consigli su come affrontare al meglio un colloquio di lavoro? Questo articolo fa proprio al caso tuo!

Cercare lavoro può risultare particolarmente faticoso per  le persone con difficoltà motoria perché spesso si trovano a dover combattere anche contro i pregiudizi. In realtà, la preparazione del colloquio è fondamentale per riuscire a convincere il datore di lavoro che la disabilità non limita il rendimento lavorativo. Il primo incontro per un candidato è un momento cruciale, spesso l’unica opportunità per presentarsi e fare buona impressione.

Molte persone si rivolgono a degli specialisti che li aiutano a prepararsi su una lista di potenziali domande e risposte. Noi abbiamo deciso di aiutarti a farlo dalle pagine del nostro blog. La maggior parte delle informazioni presenti in questo articolo vanno bene per tutti, disabili e non. Sei pronto a conquistare il tuo nuovo posto di lavoro? Cominciamo!

Fiducia

Essere una persona fiduciosa è già un buon inizio. Se affronti il colloquio di lavoro con ottimismo e mettendo in luce il tuo lato migliore, le probabilità di conquistare chi ti sta ascoltando aumentano esponenzialmente. Attenzione però a non esagerare! Ostentare  le proprie capacità  spesso può risultare un atteggiamento troppo spavaldo e presuntuoso, decisamente non un bel biglietto da visita. Il nostro consiglio? Rilassati, sii te stesso e lascia brillare la tua personalità!

La tua disabilità

Non sottolineare tua disabilità. Ma non negarla! Se non è evidente, sentiti assolutamente libero di non approfondire l’argomento durante il colloquio. Se, invece, la tua è una disabilità evidente,  forse sentirai l’esigenza di spostare l’attenzione su qualche altro aspetto della tua personalità, sempre che, il tuo interlocutore non abbia domande specifiche al riguardo.Ricordalo sempre: se ti fa sentire a disagio non sei obbligato a rispondere ad alcun quesito sulla tua disabilità! Tieni presente, però, che una buona risposta  potrà aiutare il tuo potenziale datore di lavoro a mettere in atto scelte o soluzioni che andranno tutte a tuo vantaggio.

Studia bene il tuo Curriculum:

È più che probabile che il tuo selezionatore abbia analizzato approfonditamente il tuo curriculum e la tua lettera di presentazione. Preparati una risposta per giustificare i dati e le informazioni che hai fornito. Non farti trovare impreparato, evita di inserire dettagli troppo fantasiosi solo per il gusto di acquisire prestigio agli occhi altrui: verrai sicuramente scoperto e ci farai tutt’altro che una bella figura!

Non aver paura di fare domande:

Tornando al concetto di fiducia di cui abbiamo già parlato: è importante sapere quando è il momento di fare domande in prima persona. Chiedere è una dimostrazione di intelligenza e di interesse per l’incarico proposto e sarà sicuramente bene accolta dai tuoi interlocutori!

Informati prima sulle caratteristiche del luogo di lavoro:

Quest’ultimo suggerimento è rivolto in modo più esplicito ai candidati disabili; informati sulla sede del colloquio di lavoro e verificane i requisiti di accessibilità.

  • Lo spazio dispone di un parcheggio accessibile?
  • C’è un bagno per disabili?
  • L’ingresso ai locali prevede barriere architettoniche?
  • Sono disponibili sistemi ad induzione magnetica per facilitare l’ascolto agli utenti con disabilità uditiva?
  • I cani guida possono entrare?

Questi sono tutti elementi che, in linea di principio, il potenziale datore di lavoro dovrebbe comunicarti preventivamente se è a conoscenza della tua disabilità; se non lo fosse, o lo avesse semplicemente scordato, prendi tu l’iniziativa e informati direttamente prima del colloquio. Sicuramente ci tieni a superare la selezione: conoscere preventivamente l’ambiente di lavoro ti metterà nelle migliori condizioni possibili. L’intraprendenza e lo spirito di iniziativa vengono sempre apprezzati!

Stai ancora cercando lavoro e non sai come fare? Leggi subito i nostri consigli qui!