Passionate People

Esperienze, racconti, emozioni

di un mondo senza barriere.

8 semplici consigli per le persone con disabilità per superare un colloquio di lavoro!

Qualsiasi persona può trovarsi in difficoltà quando deve affrontare un colloquio di lavoro, per le persone con disabilità può essere ancora più difficile anche nell’ Europa “illuminata” con luoghi inaccessibili per i colloqui o datori di lavoro con atteggiamenti sgradevoli.


In questo articolo ti indicheremo qualche suggerimento per aumentare le probabilità di ottenere un colloquio di lavoro. Preparati al meglio e buona fortuna!


Semplici suggerimenti per affrontare un colloquio!


1.Verifica l’accessibilità dell’edificio


Utilizza questo suggerimento basandoti sulla tua disabilità, ma devi comunque riuscire ad entrare nella stanza dove si svolgerà il colloquio. Osserva bene l’edificio e poniti queste domande:

  • Hanno dei gradini che potrebbero bloccare l’ingresso della carrozzina?
  • Quanto è vicina l’entrata dal parcheggio e hanno dei posti auto per le persone con disabilità?
  • I bagni sono accessibili?
  • I cani guida possono entrare?

Il datore di lavoro dovrebbe informarti su tutte queste cose, ma nel caso non lo facesse tu non avere paura di chiedere. Ricordati che il colloquio si deve svolgere alle stesse condizioni di un candidato normodotato.


2.Sentiti libero di fare delle domande


Porgere delle domande riguardanti la tua mansione, non è mai una mossa sbagliata durante un colloquio di lavoro. Inoltre, prima di presentarti dai un’occhiata al loro sito internet e ponigli qualche domanda, così il titolare capirà che sei preparato e informato. Tre domande sono un buon numero a cui puntare.


3.Preparati a parlare del tuo curriculum


Stampa due copie del tuo curriculum, una per te e l’altra per il datore di lavoro. Durante il colloquio ti verranno poste delle domande sul tuo CV, averne una copia ti impedirà di dimenticare i punti più importanti. Tutto quello che hai scritto deve corrispondere alla realtà.


4.Prima regola: fiducia in sé stessi!


I colloqui di lavoro portano sempre un po’ d’ansia ma ci sono dei metodi per combattere l’ansia e aumentare la fiducia in sé stessi. Prima regola, se il colloquio non dovesse andare a buon fine nessuno ti rimprovererà. In internet troverai molti consigli su come affrontare l’ansia da colloquio e aumentare la fiducia in sé stessi. Ad esempio, ascoltare musica o praticare un po’ di sport sono metodi efficaci. Attenzione però a non risultare troppo spavaldo, non è una dote che molti datori di lavoro apprezzano.


5.Parla della tua disabilità


Se ti vengono fatte delle domande poco piacevoli riguardanti la tua disabilità non sei tenuto a rispondere, ma rispondere a delle domande appropriate può aiutare un futuro datore di lavoro a fare degli aggiustamenti per migliorare la tuo routine quotidiana lavorativa. Se hai una disabilità nascosta, è meglio parlarne durante il colloquio. Tuttavia, concentrati di più su quanto sei bravo come candidato e su tutte le attività che puoi svolgere.


6.Preparati a rispondere alle domande


Le aziende fanno colloqui da anni rendendo le loro domande abbastanza prevedibili, in internet troverai le domande più frequenti che solitamente vengono fatte durante un colloquio. Dedicare un’ora per elaborare le tue risposte ti aiuterà a presentarti come il candidato perfetto. Aiuterà anche ad aumentare la fiducia in te stesso, ma attenzione a non esagerare.


7.Presenta un Portfolio dei tuoi lavori


Presentare un portfolio di lavori può essere una buona idea se è inerente per il ruolo per cui ti candidi. Porta con te una selezione di lavori che hai svolto in passato di cui vai particolarmente orgoglioso.


8.Lascia una lettera di presentazione


Se hai fatto lavori di volontariato con un ente di beneficienza o hai avuto una buona esperienza con il datore di lavoro precedente, preparati una lettera di presentazione da lasciare alla fine del colloquio di lavoro. Aumenterà la tua credibilità!


Buona Fortuna!